Statuto (Estratto)

Denominazione e Scopi

È costituita una fondazione denominata “MINORI INFORMAZIONE TUTELA EDUCAZIONE” in breve “MITE”, la cui durata è illimitata.

In particolare la Fondazione ha lo scopo di:

 

  • tutelare il minore, le famiglie e gli enti che direttamente e /o indirettamente operano a favore dei minori;
  • di favorire in Italia e in Europa l’evoluzione dei testi legislativi concernenti la vita dei minori e delle loro famiglie;
  • di sensibilizzare l’opinione pubblica tramite la promozione di iniziative scientifiche e culturali a favore di soggetti portatori di handicaps sia nell’età evolutiva che nell’età adulta;
  • di sviluppare e diffondere la conoscenza degli attuali strumenti operativi, legislativi e previdenziali di cui può usufruire il minore;
  • di svolgere attività di comunicazione e diffusione rivolte a tutti gli individui e in particolare ai giovani;
  • di promuovere servizi per la tutela, la riabilitazione e l’integrazione del minore;
  • di promuovere attività di ricerca e studio per problematiche socio sanitarie, in ambito didattico, terapeutico e sociale;
  • di organizzare e gestire convegni ed eventi;
  • di organizzare attività congressuali e seminariali per la diffusione scientifica e culturale;
  • di svolgere attività di formazione rivolta a studenti attraverso la realizzazione di laboratori, corsi di alternanza scuola – lavoro all’interno delle scuole, finalizzati allo sviluppo della cultura digitale e all’educazione e ai media, al mondo della comunicazione, del giornalismo e della video produzione;
  • di svolgere attività di formazione rivolta ai docenti, agli educatori e ai formatori sul mondo dell’informazione e della comunicazione e sull’uso sicuro del web, come strumento integrativo di didattica;
  • di svolgere attività di formazione rivolta a operatori nel campo pedagogico, psicologico, medico sociale e sanitario in genere compresi corsi di specializzazione post lauream;
  • di promuovere e attuare progetti e campagne di sensibilizzazione e informazione rivolti ai giovani e al mondo della scuola anche attraverso l’uso di siti web e applicazioni multimediali – su temi quali integrazione e inclusione, dialogo interculturale e interreligioso, legalità e cittadinanza attiva, comportamenti a rischio e sani stili di vita, bullismo e cyberbullismo, etc.;
  • editare libri, riviste, pubblicazioni periodiche in genere, compresa la stampa quotidiana, dischi, microfilm, microlibri, computer, cd rom, sussidi audiovisivi, materiale didattico, informativo e scientifico e quanto altro utile per la diffusione della cultura;
  • di diffondere e favorire la conoscenza ai fini della prevenzione, diagnosi e trattamento delle patologie e dei disagi del minore.